ISABELLA TRE CARAVELLE E UN CACCIABALLE

SU IL SIPARIO – LABORATORIO TEATRALE 2019 – XXVI^ Edizione

Gli allievi del laboratorio teatrale “Franco Molè“ dell’Istituto Pirelli rappresenteranno nei giorni 14 e 15 maggio 2019, alle ore 20:30, presso il Teatro Don Bosco – via Publio Valerio 63, lo spettacolo “Isabella, tre caravelle e un cacciaballe“ di Dario Fo, per la regia di Ferdinando Ceriani. Le musiche e le canzoni di Dario Fo, Enzo Iannacci, Fiorenzo Carpi e le coreografie di ballo accompagneranno in modo gioioso la narrazione.  Le rappresentazioni a teatro sono il momento finale di un percorso formativo che si è svolto nell’intero anno scolastico e che ha visto gli allievi impegnati fattivamente nell’intero allestimento dello spettacolo, dalla ricerca e creazione dei costumi alla realizzazione del materiale pubblicitario. Non fateci mancare il vostro sostegno. Docenti, studenti, genitori degli studenti, personale ATA e tutta la comunità scolastica siete invitati a partecipare. Vi aspettiamo.

L’ingresso è gratuito e non è necessaria la prenotazione.

 

Note di regia

Nella Spagna del  XVI secolo in cui imperversa l’Inquisizione, un attore, condannato a morte per aver recitato un’opera proibita, sta per essere giustiziato davanti a una folla di curiosi quando gli viene offerta la possibilità di mettere in scena un ultimo spettacolo in attesa di una improbabile grazia. Inizia così a recitare, con la sua compagnia di guitti e di saltimbanchi, la storia di Cristoforo Colombo (detto il “cacciaballe”) che ripercorre, tra canzoni, lazzi e squarci di verità storiche, l’avventura del grande navigatore italiano alla conquista dell’America. Grazie ad intrighi e sotterfugi riesce a convincere la regina Isabella di Castiglia a finanziare la sua spedizione per le Indie. E se alla fine della recita Colombo viene condannato e cacciato dalla corte per non aver trovato l’oro promesso, una sorte migliore non tocca al condannato che scopre di essere stato beffato e che – non essendo arrivata l’agognata grazia – può solo divertire i presenti con un’ultima, irripetibile performance: la propria decapitazione. E’ una commedia di sconcertante attualità che, tra una risata e una canzone, ci presenta una lucida critica di alcuni mali della nostra società moderna.

 

Ferdinando Ceriani

 

Categoria: