QUIDDITCH BABBANO

Il giorno 30 marzo, le classi 1A EC e 1B EC, accompagnate dalle professoresse Aristi Cotani e Muscatello, si sono recate al Parco della Caffarella per svolgere un’attività sportiva, ripresa dalla saga di Harry Potter (libri fantasy scritti da J.K. Rowling): Il QUIDDITCH.

Nei mesi precedenti tutte le classi prime di Via Rocca di Papa avevano partecipato alla gara “Per un pugno di libri” riguardo al primo volume della saga di Harry Potter, vinta dalla 1A EC.

L’appuntamento era sabato mattina verso le 10:00 a Colli Albani; una volta arrivati tutti, abbiamo cominciato ad avviarci verso il parco, ci abbiamo messo circa un quarto d’ora per arrivare al “campo del quidditch”.  Il campo era semplicemente su una distesa di prato della Caffarella; da lontano si potevano già notare 6 cerchi su dei pali, 2 erano più alti e più grandi, gli altri 4 erano più bassi e più piccoli. Inizialmente, alcuni ragazzi della squadra SPQR Quidditch Roma, affiliata ad AIQ (Associazione Italiana Quidditch), hanno cominciato a spiegarci le regole del gioco e in seguito fatto una bella corsetta come riscaldamento.

Successivamente, ci siamo divisi in tre gruppi da sei/sette persone per poter capire meglio i ruoli dei giocatori, facendo solo ciò che doveva fare il determinato giocatore, c’erano: il cercatore, il portiere, i cacciatori e i battitori. Si giocava con più palloni chiamati pluffa e bolide e poi c’era una terza pallina chiamata boccino d’oro, nel nostro caso una semplice palla da tennis attaccata a un pantaloncino giallo il quale viene indossato da un giocatore che entra in campo a gioco avviato. Ovviamente, per poter rappresentare al meglio il vero gioco del romanzo, durante la partita dovevamo fare uso di scope di metallo o plastica da tenere tutto il tempo. Dopo che tutti, più o meno, abbiamo capito il gioco, abbiamo iniziato la nostra prima partita di quidditch nella vita reale.

Quest’attività sportiva un po’ particolare è stata un’esperienza molto bella e divertente, una cosa che consiglierei di fare almeno una volta nella vita, quindi ringrazio a nome di tutti gli studenti presenti, le professoresse Aristi Cotani e Muscatello per averci dato la possibilità di provare questo gioco particolare.

 

Marasigan Trisha 1A EC

Categoria: