VISITA GUIDATA NEI GIARDINI DI VILLA BORGHESE

Nella giornata di martedì 31 maggio 2022, la classe 1Acat, accompagnata dalla professoressa Marzia Bulgarini ha svolto una visita guidata nei Giardini di Villa Borghese.

La visita guidata ha avuto inizio davanti alla famosa Galleria Borghese o Casino Nobile dove la guida ha spiegato la sua storia. L’edificio storico fu voluto da Scipione Borghese, nipote del pontefice Paolo V. La realizzazione durò diversi anni a partire dal 1607. Il museo espone sculture, bassorilievi e mosaici antichi, nonché dipinti e sculture dal XV al XVIII secolo realizzati da alcuni dei più illustri artisti e scultori di quell’epoca.

Successivamente la guida ha condotto la classe vicino ad un piccolo Giardino situato a destra rispetto al piazzale frontale della galleria. Questo giardino, definito vecchio, è chiamato così perché esisteva già quando il cardinale Borghese acquisto la proprietà. In questo giardino è possibile vedere un’esposizione di vasi di limoni, aranci e cedri. Questo e altri giardini della villa sono chiamati giardini segreti perché originariamente erano delimitati da alte mura che non permettevano l’acceso al loro interno di persone che non erano state invitate dal Cardinale.

In seguito tutta la classe ha percorso via dei Daini raggiungendo il piazzale Scipione Borghese dove ha potuto contemporaneamente ammirare e ascoltare la spiegazione fornita dalla guida riguardo la fontana presente al centro del giardino che era rappresentata da una Venere intenta ad uscire dall’acqua. Proseguendo la visita gli studenti hanno raggiunto un edificio, apparentemente costruito nel periodo in cui visse il cardinale per via delle decorazioni presenti che richiamano alcuni particolari delle costruzioni del complesso, invece questa, fu edificata successivamente nel 1923 e aveva la funzione di serbatoio d’acqua.

Il secondo giardino segreto visitato è quello dell’uccelliera dove sono presenti aiuole che hanno un disegno ornamentale di stampo geometrico. La funzione di questo giardino è quello di far osservare i bulbi in fioritura. Alla fine di quest’ultimo troviamo un edificio adibito ad Uccelliera dove erano presenti volatili di specie molto rara e provenienti da zone remote. Nella costruzione sono presenti dipinti sui muri che raffigurano paesaggi naturali e sul tetto ci sono tre grandi gabbie per uccelli.

L’ultimo giardino segreto visitato è quello della meridiana simile a quelli precedentemente visitati ma con un nome diverso che deriva dalla struttura al cui interno è presente una meridiana.

Proseguendo la visita la classe, passando per il viale dei due sarcofaghi, ha raggiunto il luogo dove sono ancora presenti i platani secolari, piantati nel periodo in cui visse il cardinale.

Dopodiché la guida ha mostrato la riproduzione di una antica rovina (Tempio di Antonio e Faustina) che si ispira ad un tempio del Foro Romano  e ha rivelato che le colonne e i capitelli sono in realtà veri reperti dell’antica Roma prelevati dal Foro stesso.

Da questo punto in poi la visita della classe è proseguita senza la guida.

In conclusione la classe si è diretta verso il laghetto di villa borghese dove è stata scattata la foto di Classe e dove si è anche conclusa la gita.

 

 

 

Categoria: