VISITA AD ASSISI

Il giorno 30 Novembre 2018 noi studenti delle classi: 3A SIA, 3B SIA, 3E RIM, 3D AFM, accompagnati dai docenti: Daniela Sergiacomi, Nadia Bianchi, Marina Muscatello, Tranquillo Bonamigo, Patrizia Mauro e Daniela Mingrone, abbiamo partecipato alla visita d’istruzione ad Assisi.

Questa meta fa parte delle attività programmate per l’unità didattica multidisciplinare scelta per le classi terze dell’economico: La figura di San Francesco tra arte, storia, letteratura e società. Siamo partiti in pullman alle 7,30 circa e arrivati ad Assisi abbiamo visitato la basilica di San Francesco.

Riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, la basilica di San Francesco venne costruita sotto la direzione di frate Elia a partire dal 1228, appena due anni dopo la morte del santo, come luogo destinato ad accoglierne le spoglie. Secondo la tradizione lo stesso Francesco, in punto di morte, indicò ai compagni questo come il l uogo per la sua sepoltura.  Se la basilica inferiore, seria e oscura, invita alla penitenza e al silenzio, la superiore è slanciata verso il cielo, ariosa e luminosa.

Nella basilica superiore si trova il celebre ciclo di affreschi che ebbero in Giotto sia l’artefice che il supervisore di altre maestranze. Vi sono raffigurati episodi della vita di San Francesco, dalla giovinezza alla morte ai miracoli postumi. Dopo la visita, siccome era già tardi, ci siamo fermati per la pausa di socializzazione, abbiamo pranzato, fatto dei selfie, dei video. Subito dopo siamo andati a visitare la basilica di Santa Chiara. Uno dei luoghi di culto più importanti di Assisi, oltre che una preziosa testimonianza storico-artistica. L’edificio risale al XIII secolo e fu costruito in stile gotico italiano. Ricorda a livello artistico la stessa basilica superiore di San Francesco, ma è ben riconoscibile per la tipica pietra rosa che la caratterizza e che proviene dalle cave del Monte Subasio. La Chiesa conserva alcune reliquie e le spoglie di Santa Chiara, situate nella cripta all’interno di un’apposita teca di cristallo e pietra rosa. La Santa trascorse tutta la sua vita ad Assisi, dove visse e collaborò con San Francesco e fondò l’ordine monastico delle Clarisse.

Subito dopo siamo andati tutti al parcheggio dove ad attenderci c’erano i pullman, prima di fare rientro a Roma siamo passati a visitare la Porziuncola, nella basilca di S. Maria degli Angeli.  È il luogo dove ha vissuto ed è morto San Francesco. In origine la Cappella apparteneva ai monaci benedettini del Subasio e deve il suo nome al fatto che era situata nella zona denominata “Portiuncula”.

Rimasta per lungo tempo in abbandono, fu restaurata da San Francesco quando ritornato ad Assisi alla fine del 1207 si dedicò per tutto il 1208 alla riparazione di San Damiano, di San Pietro alla Spina e della Porziuncola di Santa Maria degli Angeli.

Alle ore 15,45 siamo ripartiti per Roma dove siamo arrivati dopo le 18,30 davanti al nostro Istituto. Noi studenti concordiamo sul successo didattico di questa visita didattica che ci ha offerto la possibilità di apprezzare, ancora di più, in nostro patrimonio storico-artistico, inoltre ci ha permesso un momento di piacevole incontro e socializzazione al di fuori della scuola, tra noi studenti e i docenti.

Chiara Giacomini 3E RIM

Denys Sliusar 3B SIA

 

Categoria: