“L’OLOCAUSTO È UNA PAGINA DEL LIBRO DELL’UMANITÀ DA CUI NON DOVREMO MAI TOGLIERE IL SEGNALIBRO DELLA MEMORIA.”

“L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria.”

                                                      Primo Levi

 

Il 27 gennaio , in occasione della giornata della memoria, alcuni studenti delle classi quinte della sede di via Rocca di Papa, hanno dato vita alla “Staffetta della Memoria”, un progetto coordinato dalla professoressa Muscatello che va avanti dal 2015 e che ha come scopo quello di passare il “testimone” affinché si continui a tenere viva la memoria della shoah.

Perché è importante fare ciò? Perché l’antisemitismo non è morto, anzi è minaccioso. Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un ritorno di atti a cui  pensavamo di non assistere più: tentativi di stragi di ebrei, profanazioni di cimiteri, minacce ai sopravvissuti dei lager, scritte infami sulle porte delle persone.

Non pensate che le idee che portano a queste azioni siano diffuse in ambienti ristretti : ogni volta che qualcuno cerca una risposta alle difficoltà che si stanno affrontando, si comincia a trovare un colpevole nel diverso da sé.

Unico antidoto è certamente più conoscenza e più cultura per evitare che le pietre dell’odio, che cadono sulle nostre teste distratte, non  diventino macigni: neofascismo, neonazismo, sessismo , omofobia, razzismo, bullismo non vanno sottovalutati perché sono la testimonianza tangibile della indisponibilità ad accettare l’altro, le sue idee, i suoi gusti, il colore della pelle, la provenienza e la fede.

Ringraziamo i seguenti studenti per aver lavorato con tanto impegno e passione alla realizzazione di questa giornata : ABISCHEK  , DI PAOLA, CARRATELLI, AUDITANO, CARMIGNAN, COBELLI  della 5BGT;MOSCOGIURI, AGNELLINI  della 5A CAT; FUOTI, GIUGLIANO, OCHO della 5E RIM; CAI, RICCI della  5D AFM;TETI, DE GREGORI , NATOLI, DONATI della  5B SIA; SALISI, VERDE della 5A SIA

 

Marina Muscatello

 

 

 

 

 

 

 

Categoria: